Religione

La religione non ci rende migliori

religionsciencemoonbuilding

“La religione ci rende migliori”, dicono alcuni. Infatti un gruppo di fondamentalisti atei ha rapito 400 persone dopo averne uccise circa 300 (o forse “solo” poco più di 100, secondo un’altra fonte) in Siria… No, naturalmente non erano fondamentalisti atei, ma religiosi. Così come erano persone di fede quelli che hanno compiuto gli attentati dell’11 settembre 2001 e gli attentati di Parigi di pochi mesi fa. E la lista sarebbe lunga e non limitata a un’unica religione, come vorrebbero far credere determinate fazioni politiche per portare avanti la loro propaganda razzista e xenofoba.

Ovviamente la maggior parte dei musulmani, cristiani, ebrei, ecc. non sono criminali e non ammazzerebbero nessuno. E altrettanto ovviamente l’essere atei non implica essere brave persone. Tuttavia, tutte le persone ammazzate nel nome di questo o quel dio stanno a dimostrare che l’essere religiosi può facilmente renderci peggiori.

“Ma quelli sono fondamentalisti, la vera religione è altro”. Così ci vogliono far credere. Ma non si capisce in che senso la religione dei fondamentalisti dell’Isis sia “meno vera” di quella dei musulmani moderati. Se chiedessimo il parere di un militante del sedicente Stato Islamico, probabilmente sosterrebbe il contrario. E quando si parla di religione, e quindi di fede, non c’è molto da discutere: per fede posso credere a quello che voglio e al suo contrario.

Ma lasciamo pure da parte i terroristi e concentriamoci sulla “religione moderata” diffusa nella nostra società occidentale. Ebbene,  proprio nel nome della religione si continuano a negare a milioni di persone alcuni fondamentali diritti civili e umani: si impedisce ai malati terminali di decidere della propria vita, si discriminano le persone sulla base di identità di genere e orientamento sessuale, si ostacolano le donne che scelgono di abortire… Moltissime persone usano proprio la religione per giustificare la loro intolleranza.

“La religione è un insulto alla dignità umana. Con o senza di essa, ci sarebbero sempre persone buone che farebbero il bene e persone cattive che farebbero il male. Ma perché persone buone facciano del male occorre la religione.” (Steven Weinberg)

P.S. Ovviamente esistono molte persone religiose che hanno a cuore la laicità, che non vogliono imporre agli altri le proprie scelte basate sulla fede, che sono a favore dei diritti civili. Questo non smentisce il fatto che la religione sia spesso usata per negare diritti e dignità altrui.

Advertisements

4 thoughts on “La religione non ci rende migliori

    1. I regimi atei non ammazzavano nel nome del “non dio” (ammesso che abbia senso). Il fatto che ci siano stati regimi atei, di merda come tutti i regimi totalitari, non c’entra nulla con l’argomento del post: in nome di dio si è ucciso e si uccide, e si negano i diritti umani di milioni di persone.

      Mi piace

  1. dal tuo articolo pare che i credenti siano tutti terrorisit invasati ecc

    sei invasato fobico e tanto non lo ammetterei mai

    a nella risposta hai fatto il classico paraculo,nulla d nuovo sotto il sole

    va be..da chi segue dawkins che dice i bambini down non hanno dignità d vita e non chi almeno rispetta il messaggio di amore ecc d Gesù,si vede come profeta o come Dio, e che è comunque un personaggio storico non mi aspetto molto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...