Varie

Copriamo le statue e ci copriamo di vergogna

Ieri, 26 gennaio, il Presidente del Consiglio ha ricevuto il presidente del regime teocratico iraniano. L’Iran è un paese negazionista dell’Olocausto (e proprio oggi si celebra la Giornata della Memoria). In Iran gli apostati, gli omosessuali, le adultere vengono condannati a morte. In generale, l’Iran è uno dei paesi al mondo con il maggior numero di esecuzioni capitali. La situazione dei diritti umani lì è tra le peggiori del mondo.

Sono tutti fatti che dovrebbe offendere chiunque abbia un minimo di etica, invece ci si è preoccupati di non offendere il presidente Rohani, decidendo di coprire delle scandalose statue raffiguranti nudi. Riusciamo a trovare modi sempre nuovi e originali per farci ridere dietro in tutto il mondo.

Come qualcuno ha fatto notare, i profughi islamici che arrivano qui per fuggire dalla guerra devono adattarsi alla nostra cultura e ai nostri costumi, quando invece gli islamici vengono con i soldi, siamo pronti a inchinarci e a offendere quella stessa cultura.

Il presidente iraniano ha anche incontrato il Papa. Non mi risultano prese di posizione di quest’ultimo sui diritti umani e sulla tragica situazione degli stessi in Iran…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...