Ateismo · Religione

Il “dono” della fede

Molti credenti parlano della fede come di un dono di Dio. Viene spontaneo chiedersi come mai, se esiste un Dio che distribuisce la fede tra gli esseri umani, ci siano tante religioni diverse, ciascuna delle quali convinta di aver ricevuto questo dono dal proprio dio o dai propri dèi. Viene anche da chiedersi come mai non tutti abbiano ricevuto questo dono. A parte ciò, la cosa non è particolarmente sorprendente, provando a ragionare nell’ottica di chi crede, e le contraddizioni si mettono facilmente da parte ricordando che “dio è misterioso”.

Ciò che invece trovo difficile da comprendere sono quegli atei, o sedicenti tali, che parlano del dono della fede. “Io non ho il dono della fede, ma…”. Ho letto diverse volte questa frase, e ogni volta mi lascia estremamente perplesso.

Tanto per cominciare, per poter considerare la fede un dono di Dio, bisogna presupporre che Dio esista. È difficile immaginare come un essere inesistente possa distribuire doni (o qualunque altra cosa). Ma un ateo non può credere all’esistenza di Dio, per definizione. Probabilmente, il non credente che parla della fede come un dono lo intende in maniera più astratta. Tuttavia, come si fa a considerare un dono il fatto di credere a qualcosa che si ritiene inesistente? Mi pare contraddittorio o almeno incoerente.

Detto ciò, “dono” ha un’accezione positiva, e io non potrei mai considerare tale qualcosa di negativo come la fede. “Fede” significa credere a qualcosa senza avere valide ragioni per farlo. È proprio il tipo di pensiero che porta a credere a maghi, santoni e imbonitori, a pseudoscienze e teorie del complotto, oltre che alle religioni.

Alcuni non credenti ritengono positiva la fede perché “vorrebbero” credere all’esistenza di Dio, ma per qualche motivo “non ci riescono”. È un’opinione certamente legittima, ma che non condivido minimamente. Fatico ad immaginare qualcosa di più terribile di un universo governato da un tiranno celeste del tipo di quelli descritti dalle varie religioni.

In conclusione, più che un dono io considererei la fede una maledizione, da cui per fortuna non sono stato toccato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...