Diritti · Religione

Il Papa e il Gender

Papa Francesco viene spesso dipinto come “moderno” e “progressista”, anche da molti sedicenti “laici” e (ex-)anticlericali. Ho già mostrato altre volte  perché questo giudizio sia del tutto infondato. Le affermazioni che Francesco ha fatto in un colloquio con i vescovi polacchi, durante la recente “Giornata Mondiale della Gioventù” (cattolica), sono solo l’ennesima conferma.

Si parla di “gender”, la terribile ideologia che, secondo le associazioni omofobe di stampo cattolico e/o fascista, avrebbe come obiettivo, a seconda dei casi, insegnare l’omosessualità ai bambini, negare le differenze tra maschio e femmina, insegnare che si può scegliere di diventare maschio (o femmina) o addirittura insegnare la masturbazione ai bambini dell’asilo. Naturalmente, non esiste nessuna “ideologia gender”: “gender” vuole semplicemente dire “genere”, ed esistono i cosiddetti “studi di genere” (“gender studies” in inglese), che studiano vari aspetti dell’argomento, dal rapporto tra sesso biologico e identità di genere ai ruoli di genere nelle diverse culture e società. Negli ultimi due o tre anni, le suddette associazioni hanno contrastato ogni iniziativa delle scuole volta a insegnare il rispetto per le persone con diverso orientamento sessuale e/o identità di genere e a contrastare gli stereotipi di genere e le conseguenti discriminazioni, agitando lo spauracchio dell’ideologia gender (o, semplicemente, “il gender”) e inventando vere e proprie bufale (come quella della masturbazione insegnata ai bambini). Consiglio la lettura di questo articolo di Butac per un riassunto sull’idiozia di queste accuse.

Ma cosa ha detto il papa? Possiamo leggerlo sul sito del Vaticano:

In Europa, in America, in America Latina, in Africa, in alcuni Paesi dell’Asia, ci sono vere colonizzazioni ideologiche. E una di queste – lo dico chiaramente con “nome e cognome” – è il gender! Oggi ai bambini – ai bambini! – a scuola si insegna questo: che il sesso ognuno lo può scegliere. E perché insegnano questo? Perché i libri sono quelli delle persone e delle istituzioni che ti danno i soldi. Sono le colonizzazioni ideologiche, sostenute anche da Paesi molto influenti. E questo è terribile.

Intanto, che il capo della Chiesa cattolica parli di “colonizzazioni ideologiche” altrui nella scuola è qualcosa che fa scompisciare dalle risate. Nelle scuole pubbliche italiane, se c’è una colonizzazione ideologica è proprio quella della Chiesa cattolica, a cui è permesso di insegnare le proprie favole con insegnanti scelti dalla curia e pagati dallo stato.

Mettendo da parte questo esempio di involontaria ironia, vediamo che il papa parla esplicitamente dell’inesistente ideologia gender, un’invenzione delle lobby integraliste a cui Francesco, evidentemente, è affine. Secondo il papa “è terribile” che si insegni ai bambini che ognuno può “scegliere il proprio sesso”. Ovviamente, non si insegna nulla del genere: molto semplicemente, esistono persone in cui il sesso biologico è opposto all’identità di genere, o che non hanno un’identità di genere definita in maniera netta, e dato che spesso queste persone vengono discriminate, è giusto e doveroso portare avanti iniziative nelle scuole per contrastare queste discriminazioni. Contribuendo a diffondere la propaganda integralista, papa Francesco dà forza a chi vuole continuare a discriminare le persone sulla base di orientamento sessuale e identità di genere. Dicendo che “Dio ha creato l’uomo e la donna” rifiuta di riconoscere l’esistenza e la dignità di persone che non si riconoscono necessariamente nei generi e ruoli imposti dalla mitologia cattolica, le disumanizza e di fatto giustifica le discriminazioni di cui sono vittime.

Concludo con questa considerazione: chi parla dell’ideologia gender come di qualcosa di reale è ignorante o vuole sfruttare gli ignoranti; al lettore il compito di decidere a quale delle due categorie appartenga papa Francesco.

Advertisements

7 thoughts on “Il Papa e il Gender

  1. Caro fuxino, da quel che credo di aver capito mi sembra che non sia affatto vero che “dio ha creato l’uomo e la donna”. Semmai dio(ammesso che esista) ha fatto evolvere l’uomo e la donna lentamente dalla scimmia e dal momento che l’omosessualità pare che esista anche tra gli scimpanzè, ad esempio tra gli scimpanzè bonobo, ciò a mio avviso significa che probabilmente l’omosessualità esisteva già tra gli antenati dell’uomo, almeno tu che ne dici di questa mia ipotesi? Inoltre tu ti chiedi se papa Bergoglio è ignorante oppure se vuole sfruttare gli ignoranti, io propendo per la seconda ipotesi, in quanto uno come lui, così abile a recitare la parte del papa finto progressista è difficile che sia uno sprovveduto. Per quel che riguarda invece la storia della masturbazione insegnata ai bambini sei sicuro che sia un’idea da buttar via del tutto? Io, per esempio, ho ricevuto un’educazione cattolica un pò sessuofobica e infatti ho iniziato a masturbarmi molto tardi, praticamente ho iniziato a masturbarmi a 20 anni. non sarà che a tener lontani i bambini da queste pratiche poi possono aver problemi in futuro nel rapporto col proprio corpo e nelle loro relazioni sessuali o affettive?

    Mi piace

    1. Sostenere che dio abbia creato l’uomo e la donna è ridicolo, dato che la nostra specie non è stata creata da nessuno, ma si è evoluta da specie preesistenti (come qualunque altra specie vivente). Quanto all’omosessualità, esiste non solo nei nostri cugini più prossimi (bonobo e scimpanzé), ma è stata osservata in migliaia di specie diverse, non solo mammiferi, ma anche uccelli, rettili, insetti…

      Mi piace

  2. Per caso l’omosessualità è stata osservata solo tra animali prigionieri negli zoo e nei circhi, oppure è stata notata anche tra gli animali liberi in mezzo alla natura? Per la serie che magari un animale maschio in libertà, potendo scegliere tra accoppiarsi con una femmina o con un maschio della sua specie, sceglie proprio di accoppiarsi con il maschio. Inoltre mi interesserebbe sapere se tra gli animali di sesso femminile esiste anche il lesbismo e se tra animali omosessuali di sesso maschile esistono i rapporti anali così come esistono tra omosessuali della specie umana.

    Mi piace

  3. Caro fuxino, tu dici che il comportamento omosessuale è stato osservato in natura in moltissime specie animali ed a me va benissimo, comunque mi interesserebbe gentilmente sapere se per caso anche il rapporto anale tra maschi esiste tra le specie animali.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...