Ateismo

Obiezione di coscienza sull’aborto: ecco perché è un’aberrazione etica

L’obiezione di coscienza per l’aborto mi pare solo uno strumento usato dai clericali per boicottare un diritto e imporre le proprie convinzioni morali agli altri, senza rispettarne la libertà di scelta. Quello che segue mi pare un ottimo articolo che ne spiega l’insensatezza etica.

OggiScienza

obiezione_di_coscienza

GRAVIDANZA E DINTORNI – Maria è romena, ma vive da tempo in Italia. È infermiera in un reparto di oncologia, ha 42 anni e aspetta un bambino. Ha trovato da poco “l’uomo della sua vita”, come dice lei, e nonostante l’età non più giovanissima è arrivata subito una gravidanza. Per i primi controlli, Maria si rivolge al reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale in cui lavora. Nessuno le parla di diagnosi prenatale. Anzi: se lei chiede informazioni, i medici tendono a rassicurarla sul fatto che il bambino starà bene. Con l’avanzare delle settimane, però, Maria decide di non voler correre rischi e richiede un’amniocentesi, che infine rivela quello che non avrebbe mai voluto sentirsi dire: il bimbo è affetto dalla sindrome di Down.

Maria e il compagno pensano, riflettono, ripensano e alla fine la donna comunica la volontà di interrompere la gravidanza alla ginecologa, che…

View original post 1.232 altre parole

Annunci

3 thoughts on “Obiezione di coscienza sull’aborto: ecco perché è un’aberrazione etica

  1. Caro fuxino, a proposito dell’aborto avrei da raccontarti una cosa capitata proprio oggi. Mentre ero dal medico ed aspettavo il mio turno nella sala d’attesa, ho sentito una signora che, mentre discuteva con un’altra persona, parlava del proprio fratello disabile e che affermava una cosa tipo “ci sono persone simili ad Hitler che uccidono i disabili prima della nascita, queste persone per me sono come i nazisti, dovrebbero vergognarsi ecc. ecc.” io francamente ci sono rimasto male. Tu cosa avresti risposto di fronte a questi discorsi? La tipa in questione diceva anche cose del tipo “Noi donne che abbiamo per natura l’istinto materno non possiamo uccidere un figlio solo perché è imperfetto”.

    Mi piace

  2. Esatto. E comunque Hitler presumibilmente avrebbe obbligato all’aborto le donne incinte di feti disabili mentre invece l’ideologia attualmente fautrice dell’interruzione di gravidanza si limita a proporre la libertà di scelta delle donne incinte.Tra l’altro a pensarci bene io presumo che i nazisti fossero contrari all’aborto in casi diversi da quello della disabilità.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...