Ateismo

Citazione atea del giorno (25)

Devo dire che l’esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. […] C’è Auschwitz, quindi non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo. (Primo Levi)

Annunci

5 thoughts on “Citazione atea del giorno (25)

  1. Levi come molti intellettuali Ebrei, condizionato da una tradizione religiosa che immagina un Dio padre padrone che detta si suoi profeti i suoi “ordini” e se ne assume pertanto la responsabilità, non riesce a conciliare le nefandezze umane con la tangibile mancanza di “pietà divina”.
    Ecco perchè commette l’errore di rinnegare Dio al quale attribuisce un ruolo che per un vero credente non ha!
    Per quest’ultimo Dio ha creato le leggi universali ed avviato il processo ( fiat lux ) che attraverso l’evoluzione ha portato alla vita, alla sua autoconsapevolezza ed al libero arbitrio che le consentirà di raggiungerLo nell’eternita!
    Qualche pensatore, e c’è chi sa di chi parlo, riteneva di escludere la determinazione divina della creazione, ma era costretto ad ipotizzare la relatività del tempo che in pratica farebbe coincidere motore primo con obiettivo ontologico.
    In pratica il dio nel quale il posthuman prevede di identificarsi diverrebbe autore della sua contemporanea origine!
    Filosoficamente troppo impegnativo per la limitatezza di molte intelligenze quali la mia!
    Mi limito a condividere la saggezza di quelle religioni che usando il linguaggio degli uomini, da cui traggono origine, propongono una visione dell’esistenza legati a valori di eternità della vita ed elaborano un linguaggio di comunicazione col trascendente che non offenda nè svilisca la natura umana!
    Nè Levi nè io abbiamo elementi per confermare le nostre certezze, ma almeno io non pretendo di sottovalutare quelle degli altri!

    Mi piace

  2. Caro Frugolik, hai detto qua sopra: “Mi limito a condividere la saggezza di quelle religioni ecc. ecc.” vedo che hai parlato di religioni al plurale, quindi ti chiedo: credi in una religione specifica, quella cattolica per esempio? Oppure tu condividi la saggezza di più religioni che metti sullo stesso piano?

    Mi piace

  3. Caro fuxino, ti potrei fare la seguente osservazione: il male nel mondo c’era anche prima di Auschwitz e dell’Olocausto, per fare un esempio la peste nera della metà del 1300 si ritiene che abbia fatto 70 milioni di morti in tutta Europa, più della Seconda Guerra Mondiale. Eppure non sembra che la gente che viveva allora abbia smesso di credere in Dio.

    Mi piace

  4. Caro Rod, come ho detto ritengo le religioni uno strumento di comunicazione tra l’individuo ed il proprio trascendente!
    Come un buon Inglese equivale ad un buon Italiano per intendersi fra concittadini, condivido la pari dignità dei linguaggi religiosi!
    Ma io sono nato immerso nella cultura cristiana e credo nel linguaggio che conosco e che mi aiuta a confrontarmi col Dio che sento presente nel mio misticismo limbico!
    Il rifiuto di Dio creatore, a cagione delle nefandezze di cui sono capaci i suoi sedicenti figli, antropizza la trascendenza attribuendole responsabilità che appartengono solo all’umanità!
    Attraverso ipotalamo ed amigdala conosciamo istintualmente il bene ed il male relativi alla nostra natura, il libero arbitrio ci consente di optare per quello che riteniamo più confacente al nostro esistere!
    Il pensiero di Dio ci può confortare nell’opzione etica che riteniamo ci suggerisca!
    La religione che abbraccio mi offre lo spazio ed il linguaggio per quel dialogo intimo e catartico che ci promette la speranza e l’eternità!
    E bada bene, non in senso fisico, che polvere siamo e tali ritorneremo, ma in quel senso mistico che misura l’eternità nella durata di vita di ogni individuo e, attraverso la relativa conduzione etica ne appaga il senso e la speranza!
    Il fatto che lo pensassero intelletti come Agostino Tommaso Spinoza sulle orme di Platone mi conforta della mia erasmica follia! 🙂

    Mi piace

  5. Ho avuto un precettore di inarrivabile dimensione umana, ateo convinto!
    Negli oltre novant’anni della sua vita, in qualunque cosa lo coinvolgesse il quotidiano esistere, cercava l’uomo, come due millenni e mezzo prima di lui un “tizio con la lanterna” 🙂
    Spese ogni attimo del suo tempo per arricchire la cultura che gli proponeva l’evoluzione della specie ed il vantaggio di un connettoma particolarmente ricettivo gli donò la capacità di osservare il mondo materiale con superiore cognizione di causa!
    Egli fu schivo del suo sapere, possibilista rispetto ai suoi errori logici di interpretazione della realtà, e propenso a ricercare un senso ontologico nella presunta casualità dell’evoluzione che lo spinse a condividere la filosofia posthuman che contribuì a formalizzare!
    Ebbene, forse non si accorse che il suo prevedere Dio al termine del percorso evolutivo dell’intelligenza vitale, ne confermava gli attributi negandogli solo la paternità del creato che la scienza ancora non sa a chi attribuire! 🙂
    Grande antropologo, storico e sociologo, cultore delle neuroscienze cognitive, si convinse assai presto dell’importanza evolutiva di ideologie condivise capaci di dare alla specie prospettive e speranze.
    Per questo accettò le religioni, ed in particolare quella ispirata ad un dio uomo in terra a condividere le nostre miserie, come strumento per uniformare i linguaggi mistici che ad ogni individuo scuotono l’intimità!
    In fondo credere nell’utilità di un messaggio, assomiglia molto, per un umanista, a credere nel suo contenuto!
    Lo spirito dell’uomo emerge da impalpabili connessioni elettromagnetiche nel suo cervello animale!
    Definirlo materiale può sembrare pretenzioso!
    Roberto, di cui ho parlato, non venne mai a capo delle sue origini!
    Io più modestamente mi accontento di attribuirlo al trascendente! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...